vanadinite

vanadinite

Informazioni sulla pietra preziosa

Descrizione della pietra preziosa

0 azioni

vanadinite

La vanadinite è un minerale appartenente al gruppo di fosfati dell'apatite, con la formula chimica Pb5 (VO4) 3Cl. È uno dei principali minerali industriali del metallo vanadio e una fonte minore di piombo. Un minerale denso e fragile, si trova solitamente sotto forma di cristalli esagonali rossi. È un minerale non comune, formato dall'ossidazione di depositi di minerali di piombo come la galena. Scoperto per la prima volta in 1801 in Messico, i depositi di vanadinite sono stati rinvenuti in Sud America, Europa, Africa e Nord America.

origini

La vanadinite è un minerale non comune, che si manifesta solo in seguito a alterazioni chimiche di un materiale preesistente. È quindi noto come minerale secondario. Si trova nei climi aridi e nelle forme per ossidazione dei principali minerali di piombo. La vanadinite si trova soprattutto in associazione con il solfuro di piombo, la galena. Altri minerali associati includono wulfenite, limonite e barite.

È stato originariamente scoperto in Messico dal mineralogista spagnolo Andrés Manuel del Río in 1801. Chiamò il minerale, piombo marrone, e asserì che conteneva un nuovo elemento, che prima chiamò pancromium e, più tardi, erythronium. Tuttavia, in seguito è stato portato a credere che questo non fosse un elemento nuovo, ma semplicemente una forma impura di cromo. In 1830, Nils Gabriel Sefström ha scoperto un nuovo elemento, che ha chiamato vanadio. Successivamente è stato rivelato che questo era identico al metallo scoperto in precedenza da Andrés Manuel del Río. Anche il "brown lead" di Del Río è stato riscoperto, in 1838 a Zimapan, Hidalgo, in Messico, ed è stato chiamato vanadinite a causa del suo alto contenuto di vanadio. Altri nomi che sono stati dati a vanadinite sono johnstonite e vanadate di piombo.

Avvenimento

La vanadinite si presenta come un minerale secondario nella zona ossidata dei depositi portatori di piombo, il vanadio viene lisciviato dai silicati della roccia della parete. I minerali associati includono mimetite, piromorfite, descloizite, mottramite, wulfenite, cerussite, anglesite, calcite, barite e vari minerali di ossido di ferro.

Depositi

I depositi di vanadinite si trovano in tutto il mondo tra cui Austria, Spagna, Scozia, Monti Urali, Sudafrica, Namibia, Marocco, Argentina, Messico e Stati 4 degli Stati Uniti: Arizona, Colorado, Nuovo Messico e Sud Dakota.

I depositi di vanadinite si trovano in oltre le miniere 400 in tutto il mondo. Notevoli miniere di vanadinite includono quelle di Mibladen e Touisset in Marocco; Tsumeb, Namibia; Cordoba, Argentina; e Sierra County, New Mexico, e Gila County, Arizona, negli Stati Uniti.

Identificazione

La vanadinite è un cloruro di piombo con la formula chimica Pb5 (VO4) 3Cl. È composto da piombo 73.15%, 10.79% vanadio, 13.56% ossigeno e 2.50% cloro. Ogni unità strutturale di vanadinite contiene uno ione cloro circondato da sei ioni di piombo bivalente agli angoli di un ottaedro regolare, con uno degli ioni piombo fornito da una molecola di vanadinite adiacente. La distanza tra ciascun piombo e lo ione cloro è Xnumx picometres. La distanza più breve tra ciascun ione è 317 Å. L'ottaedro condivide due delle sue facce opposte con quella delle vicine unità vanadinite, formando una catena continua di ottaedri. Ogni atomo di vanadio è circondato da quattro atomi di ossigeno agli angoli di un tetraedro irregolare. La distanza tra ciascun atomo di ossigeno e vanadio è 4.48 o 1.72 Å. Tre tetraedri dell'ossigeno si uniscono a ciascuno degli ottaedri di piombo lungo la catena.

vanadinite

comprare pietre naturali nel nostro negozio

0 azioni