Ammolite

ammolite

Informazioni sulla pietra preziosa

Descrizione della pietra preziosa

0 azioni

Ammolite

L'ammolite è una gemma organica simile all'opale che si trova principalmente lungo le pendici orientali delle Montagne Rocciose del Nord America. È fatto dei gusci fossilizzati di ammoniti, che a loro volta sono composti principalmente da aragonite, lo stesso minerale contenuto in madreperla, con una microstruttura ereditata dal guscio. È una delle poche gemme biogeniche, altre sono l'ambra e la perla.1 In 1981, l'ammolite è stata dichiarata ufficialmente gemma dalla Confederazione mondiale dei gioielli, lo stesso anno in cui iniziò l'estrazione commerciale di ammolite. E 'stato designato la pietra preziosa ufficiale della città di Lethbridge, in Alberta in 2007.

Ammolite è anche conosciuta come aapoak, gemma ammonite, calcagno e Korite. Quest'ultimo è un nome commerciale dato alla pietra preziosa dalla società mineraria Korite, con sede ad Alberta. Marcel Charbonneau e il suo socio in affari Mike Berisoff sono stati i primi a creare doppietti commerciali della gemma in 1967. Hanno continuato a formare Ammolite Minerals Ltd.

Proprietà

La composizione chimica dell'ammolite è variabile e, a parte l'aragonite, può includere calcite, silice, pirite o altri minerali. Il guscio stesso può contenere un numero di oligoelementi, tra cui: alluminio, bario, cromo, rame, ferro, magnesio, manganese, stronzio, titanio e vanadio. La sua cristallografia è ortorombica. La sua durezza è 3.5-4.5 e il suo peso specifico è 2.60-2.85. L'indice di rifrazione del materiale canadese, misurato tramite luce al sodio, 589.3 nm, è il seguente: α 1.522, β 1.672-1.673, γ 1.676-1.679, biassiale negativo. Sotto la luce ultravioletta, l'ammolite può fluorescenza di un giallo mostarda.

Un gioco di colore iridescente simile ad opale è mostrato in esemplari fini, per lo più in tonalità di verde e rosso, tuttavia sono possibili tutti i colori spettrali. L'iridescenza è dovuta alla microstruttura dell'aragonite: a differenza della maggior parte delle altre gemme, i cui colori derivano dall'assorbimento della luce, il colore iridescente dell'ammolite deriva dall'interferenza con la luce che rimbalza dagli strati impilati di sottili piastrine che compongono l'aragonite. Più gli strati sono densi, più rossi e verdi vengono prodotti, più sottili sono gli strati, più predominano il blu e il violetto. I rossi e i verdi sono i colori più comunemente visti, a causa della maggiore fragilità degli strati più fini responsabili del blues. Quando vengono estratti, questi colori non sono particolarmente drammatici, il materiale richiede la lucidatura e possibilmente altri trattamenti per rivelare il pieno potenziale dei colori.

Origine

L'ammolite proviene dai gusci fossili delle ammoniti a forma di disco del Cretacico superiore Placenticeras meeki e Placenticeras intercalare e, in misura minore, dalla baculite cilindrica, compresso di Baculite. Gli ammoniti erano cefalopodi, che prosperarono nei mari tropicali fino a estinguersi con i dinosauri alla fine dell'era mesozoica.

Le ammoniti che formano ammolite abitavano un mare subtropicale preistorico interno che costeggiava le Montagne Rocciose: quest'area è conosciuta oggi come Cretaceo o Western Seaway. Quando gli ammoniti morirono, affondarono fino in fondo e furono sepolti da strati di fango bentonitico che alla fine divennero scisti. Molte ammoniti di qualità gemma si trovano all'interno di concrezioni di siderite. Questi sedimenti preservarono l'aragonite dei gusci, impedendole di convertirsi alla calcite.

Ammolite

comprare pietre naturali nel nostro negozio

0 azioni